La melanzana

La melanzana

Periodo di semina

genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic

Periodo di raccolta

genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic

Esposizione alla luce

Annaffiatura

La melanzana è una pianta erbacea annuale, alta da 30 cm a poco più di un metro. I fiori sono grandi, violacei o bianchi, mentre i frutti sono bacche grandi, allungate o rotonde, normalmente violacee.

Varietà

A seconda della varietà, la melanzana può avere forma ovale oppure tonda allungata. Tra le varietà più conosciute:

  • Race winner: varietà di melanzana molto precoce che ha frutti cilindrici di colore violetto scuro tendente al nero
  • Violetta di Firenze: varietà medio-precoce, caratterizzata dai frutti grossi, ovoidali, di color viola pallido
  • Violetta di Napoli: varietà precoce, presenta frutti cilindrici e di colore viola intenso
  • Lunga Cannellina: varietà molto precoce, cilindrica, appuntita di color viola intenso

Clima

La melanzana richiede temperature molto elevate, 15°-18° durante la notte e 22°-26° il giorno. È molto sensibile agli sbalzi termici che ne terminano lo sviluppo.

Parassiti e Malattie

La melanzana, come il pomodoro, la patata, il peperone, è esposta a parassiti quali tripidi, dorifora, ragnetto rosso, cimici, afidi e aleurodidi.

Le malattie crittogamiche, come i marciumi basali o la botrite, sono dovute ad un’eccessiva annaffiatura della pianta, in particolare se viene fatta sulle foglie. La troppa umidità o il poco cambio d’aria, favoriscono la nascita dell’alternariosi, un fungo che colpisce generalmente le piante di melanzana adulte, provocando sulle foglie e frutti, macchie lacerate al centro.

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 31 commenti

  1. occor scrive:

    ringrazio per le informazioni sulle melanzane.Siccome abito a Lussemburgo(paese del nord europa,quindi freddo) e cerco di coltivare nel mio orticello(36m²)prodotti del sud,vorrei sapere come coltivare le piante dei carciofi.Ne ho 3 piante,ma le foglie diventano lunghissime, che fare ????
    Grazie.

  2. Può leggere la risposta del nostro esperto alla sua domanda :-)

  3. Gabriele scrive:

    Salve ho piantato nell’orto delle piantine di melanzana e noto che ogni notte molte foglie vengono mangiate. Non ho notato insetti particolari (tipo dorifora o aleuroidi) ma solo insetti che io chiamo familiarmente forbicine (forficula). Potrebbero essere loro la causa di tutto e se sì, come fare a debellarle? grazie

  4. Ciao Gabriele,
    le forbicine (anche io le chiamo così!), attaccano le piante solo occasionalmente. Sono grandi divoratrici di afidi e, di solito, infatti sono utilizzate proprio come “insetti utili” nella lotta biologica.
    Detto questo, considerando che tu noti che “gli attacchi” avvengono di notte, le colpevoli potrebbero essere proprio le forbicine.
    Un metodo naturale per eliminarle è quello di preparare dei rifugi (con pezzi di cartone ondulato o di giornale arrotolati) in cui le forbicine si possano nascondere. In questo modo le avrai catturate! Puoi provare cospargendo intorno alle piante del borotalco (che contiene acido borico).
    Facci sapere chi la spunta! :-)

  5. Gabriele scrive:

    Ciao Laura grazie della risposta, proverò con i giornali, mi spiace ucciderle. Nell’eventualità che dovessi usare il borotalco non è nocivo se con l’annaffiatura viene assorbito dalla pianta e poi mi mangio il frutto? Grazie ancora

  6. Laura scrive:

    Ciao Gabriele,
    gli insetti evitano come la peste il borotalco, anche perché, assorbendo umidità, li disidrata. Dovrebbe bastare mettere semplicemente il borotalco anche solo intorno al vaso, nel mezzo del percorso che fanno le forbicine per arrivare alle melanzane. Anche se lo metti sul terreno e le piante lo dovessero assorbire, non è comunque tossico. Ti basta solo lavare bene il frutto :-) Poi raccontaci com’è andata!

  7. Gabriele scrive:

    Grazie dei consigli mi sono stati utilissimi. Le forbicine col talco sono andate via. C’erano anche degli afidi che in un primo tempo ho combattuto con piretro naturale. Successivamente madre natura è venuta in mio soccorso con le coccinelle che si sono riprodotte e le larve in men che non si dica hanno annientato gli afidi :-) )) Un saluto

  8. Laura scrive:

    Ma questo è fantastico, Gabriele! Sono felice che il borotalco abbia funzionato :) E sono felice anche dell’esercito di coccinelle che ti ha aiutato…ottimo metodo biologico :D

  9. Gabriele scrive:

    Salve, avevo scritto qualche tempo fa per chiedere consigli sulle melanzane. Ora ho un problema con i cavolfiori: una cavolaia ha deposto le uova su alcune piante e i bruchi stanno facendo un bel banchetto con le foglie. Ho appena messo del borotalco su tutte le foglie….è utile o devo passare direttamente a una soluzione di piretro? Grazie

  10. Laura scrive:

    Ciao Gabriele, bentornato sul nostro sito!
    Per la cavolaia, la soluzione più utile, quando possibile, è rimuovere direttamente le uova o le larve.
    Il piretro è un insetticida ad ampio spettro, quindi è meglio usarlo solo come ultima risorsa. Prima di intervenire con il piretro, prova ad usare altri rimedi naturali meno aggressivi come il macerato di pomodoro o di sambuco, entrambi molto efficaci contro la cavolaia. Puoi intervenire anche con un particolare batterio: il Bacillus thuringensis. Il preparato commerciale a base di questo batterio è ancora più aggressivo se distribuito con l’aggiunta di zucchero.
    In bocca al lupo e, come al solito, tienici aggiornate!

  11. dino scrive:

    mi è venuta una curiosità chissa non mi potresti aiutare, ricordo anni addietro mio padre ogni tanto portava delle melenzane dai mercati generali della grandezza di un pallone da calcio, e nel contempo tenerissime, quello ke vorrei sapere, è una qualità ben definita o sono dei prodotti gonfiati con medicinali, sarei grato di una risposta grazie.

  12. Laura scrive:

    Ciao Dino, è difficile dare una risposta a questa domanda. Esistono sicuramente delle varietà di melanzane più grandi delle altre come la Mostruosa di Sicilia, la Gigante di Cina, la Mostruosa di New York (che è un po’ allungata), la Nera Gigante. Una melanzana grande come un pallone da calcio è forse un po’ eccessivo, ma molto dipende dal metodo di coltivazione…sicuramente per quelle coltivate a livello industriale sono stati impiegati più fertilizzanti e più acqua.

  13. Gabriele scrive:

    Salve, rieccomi alle prese con il mio orto che si è risvegliato. Avevo una domanda da porvi: ai lati del terreno coltivato cresce continuamente erba infestante e la voglio eliminare. Posso annaffiare il tutto con una soluzione di acqua e aceto e se sì, in che proporzioni la preparo? Grazie in anticipo

  14. Laura scrive:

    Ciao Gabriele e bentornato!
    Il metodo migliore per combattere le erbe infestanti è estirparle e poi vangare il terreno in profondità. Molte infestanti infatti hanno radici a fittone che si trovano in profondità nella terra e che non è possibile rimuovere con una lavorazione superficiale.
    L’aceto è comunque un buon diserbante naturale e puoi utilizzarlo mescolandolo con acqua e sale in queste proporzioni: 20% aceto, 40% acqua e 40% sale.
    In bocca al lupo con il tuo orto!

  15. Gabriele scrive:

    Ciao avrei un altro quesito da porvi: ho piantato delle carote ma ora non so come capire quando è il momento di raccoglierle. Da cosa si capisce? Grazie in anticipo e un saluto

  16. francescxo scrive:

    ho una pianta di melanzana in grosso vaso . purtroppo mi cadono tutti i fiori. vorrei sapere perchè e se esiste un rimedio . grazie .

  17. fra scrive:

    ciao francescxo,
    ma insieme ai fiori ti cade anche il gambo? se si ci possono essere diversi casi: o perhè annaffi troppo,facendo marcire la piccola melanzana,e facendo marcire e cadere il tutto,o xkè forse x il troppo caldo,ma nn sono sicuro ciao

  18. fra scrive:

    cmq tu nn toccarla la pianta,e quello che crescerà crescerà !!!!!!!magari avrai una sorpresa inaspettata!

  19. katya scrive:

    ho due piante di melanzana che,dopo una lotta contro gli afidi,hanno prodotto 4 frutti, ma adesso sto notando che sulle foglie si sta creando una polverina bianca che le fa ingiallire e cadere.Ora mi chiedo che sarà?e poi le melanzane una volta cresciute sono buone da mangiare o le devo buttare? grazie e ciao a tutti

  20. Jenny scrive:

    Ciao a tutti,anche io ho le melanzane con una polverina bianca sopra e tanti insettini dello stesso colore che sembrano minuscoli grilli,che devo fare?sono nocivi alla pianta?

  21. Ciao,ho una pianta di melanzane violletta tonda che ha raggiunto circa i 50 cm di altezza ma fin ora mi ha prodotto solo una melanzana xkè quando i fiori sbocciano dopo un po cade il picciolo con ancora il fiore… cause???????????????????
    e rimedi?grz a tutti

  22. Niki scrive:

    ciao ho lo stesso probema di kekko vorrei sapere i rimedi grz

  23. Filippo scrive:

    Salve a tutti, anche io ho lo stesso problema, praticamente il fiore una volta sbocciato rimane sulla pianta per circa 3/4 giorni e poi cade con tutto il picciolo. Annaffiature regolari tutte le sere ma non eccessive, ma ho un impianto a pioggia sarà mica l’acqua sulla pianta la causa?
    grazie

  24. Angelo scrive:

    Salve a tutti vorrei sapere cosa fare se le piante di melenzane superano l’altezza di 2 metri?
    Si può tagliare a 10 cm. dal suolo per una seconda fioritura?
    Grazie per la risposta

  25. Simako77 scrive:

    Ciao ragazzi,
    mi sto ancora facendo una cultura ma penso di aver avuto lo stesso problema che avete avuto voi e di aver osservato la soluzione.
    I fiori si staccano anche nelle piante di zucchine e di pomodori, e dopo aver fatto degli esperimenti ho trovato cosa non va. Purtroppo parliamo di mancanza di impollinazione. Dovete mettere anche dei fiori sul balcone per attirare le api.
    Io non riuscivo ad ottenere nemmeno una zucchina… crescevano alcuni cm e poi si seccavano. Ho chiesto a mio cugino, perito agrario, che mi ha consigliato di provare un’ impollinazione manuale della zucchina… risultato, ne ho raccolte una tonnellata fin’ ora. Con la melanzana ed i pomodori non e’ possibile, a parte che qualcuno abbia voglia di prendere un cottonfioc e di armarsi di santa pazienza.
    Quindi le soluzioni possibili sono 2.
    1 – Aggiungete fiori in modo da richiamare gentili bestiole che facciano l’ impollinazione
    2 – Mai mettere solo 1-2 piante di un tipo… non avrete risultati. Mettetene 5-6, le probabilita’ aumenteranno in maniera esponenziale.

    Spero di essere stato d’ aiuto… e non dimenticate di innaffiare abbondantemente le piante di melanzana giornalmente. Una piantina di basilico piantata nello stesso vaso potrebbe essere un buon indicatore di umidita ed un antiparassitario gratis per il vostro balcone.

    Ciao, Simako77

  26. ALVISE scrive:

    buongiorno quindi la melanzana posso coltivarla solo in serra???

  27. Laura scrive:

    In questo periodo sì, Alvise. Poi, intorno ad aprile, le puoi trapiantare in pieno campo.

  28. angelo scrive:

    Come si riconoscono le melamzane mature?

  29. angelo scrive:

    Ho fatto un impianto automatico di irrigazione dell’orto con nebulizzatori dall’alto che dovrebbero imitare la pioggia, è giusto o sbagliato?

  30. sempre esaudienti.

  31. maria luisa scrive:

    seguirò i tuoi consigli ,anche le mie melanzane hanno qualche problema,grazie !a presto

Lascia il tuo commento!