Il peperoncino

Il peperoncino

Periodo di semina

genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic

Periodo di raccolta

-

Esposizione alla luce

Annaffiatura

Il peperoncino è una delle piante più coltivate in tutte le regioni italiane. Esistono svariate specie di peperoncino, con frutti di forme o colori diversi, ma che anche presentano diversi gradi di piccantezza.
È una pianta molto adattabile che non presenta particolari difficoltà di coltivazione anche in vaso.

Clima

Il peperoncino è una pianta tipica dei climi caldi ed è molto sensibile alle basse temperature.

Il peperoncino e la salute

Il peperoncino è un toccasana per il nostro organismo. Fa bene al cuore ed è considerato un’ottima cura preventiva dell’infarto e delle malattie cardiocircolatorie. È anche utile per favorire la digestione.

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 15 commenti

  1. giuliana scrive:

    Da buona Calabrese che sono, il peperoncino è una delle piante che vorrei avere sul mio balcone di casa!!! Dite che ormai è troppo tardi per provare a seminarlo!? :D
    grazie

  2. Laura scrive:

    Ciao Giuliana!
    Il peperoncino impiega circa 15 giorni per germinare, quindi di solito si semina al coperto durante l’inverno e poi si trapiantano le piantine ad aprile/maggio. Se sei in Calabria, il clima è molto adatto al peperoncino, quindi puoi provare a comprare delle piantine e metterle direttamente a dimora nei vasi.
    Nulla ti vieta di tentare con la semina comunque! In bocca al lupo e ricordati di farci sapere come procede l’avventura ;-)

  3. ARTEMISIA scrive:

    salve ho seminato del peperoncno le piante sn già germogliate….unico problema le foglie nn hanno quel verde che si vede nelle piantine che si compra e faticano a crescere…ho provato a diradarle ma continua ad essere verde chiarissimo….troppa acqua?

  4. Laura scrive:

    Ciao Artemisia! Abbiamo pubblicato la risposta del nostro esperto alla tua domanda sul peperoncino! Spero possa esserti utile ;-)

  5. mia nonna, tantissimi anni fa, usava consumare una pasta di peperoncini. Era fatta in casa naturalmente, senza l’ausilio di apparati elettrici.
    Ricordo, ma me lo conferma mia madre, che durava tutto l’inverno ed era usuale in ogni casa.
    Oggi, nessuno più conosce questa ricetta, neanche mia madre se la ricorda. Qualcuno di voi può indagare? Potete chiedere ai vostri nonni se si ricordano questa ricetta?
    Ciao

  6. davide scrive:

    Libri vari sulla cucina vegan
    Ordinando uno o più libri dal catalogo “Macrolibrarsi” attraverso il link sul nostro sito
    ci sarà riconosciuta una percentuale sul prezzo di copertina, che utilizzeremo per iniziative e attività
    di divulgazione dell’alimentazione e dello stile di vita vegan. Senza costarvi nulla in più! J

    Pasta di peperoncino

    Ingredienti
    Peperoncini – olio extravergine d’oliva – basilico
    Preparazione
    Ad alcuni peperoncini freschi togliete il gambo e puliteli con uno straccetto asciutto (non vanno lavati, per evitare che la pasta ammuffisca). Tagliateli a pezzetti avendo cura di non togliere i semi. Passateli poi al frullatore e, mentre frullate, incorporate olio extra vergine d’oliva fino ad ottenere una morbida pasta.
    Mettete la pasta in un vasetto pressandola bene, poi ricoprite con delle foglie di basilico fresco e quindi con dell’olio extravergine di oliva.
    Per eliminare le bolle d’aria che verranno a formarsi mentre mettete la pasta nel vasetto, avvolgetelo in un panno e battetelo su una superficie rigida con dei colpi secchi e decisi (facendo però attenzione a non romperlo!).
    Chiudete bene il vasetto.
    E’ una pasta piccante che si può aggiungere a qualsiasi preparazione (sughi, intingoli, umidi, ecc.).

  7. Laura scrive:

    Grazie per le segnalazione, Davide :)
    Io avevo assaggiato la pasta al peperoncino prodotta dalle cooperative di Libera. Davvero buona (e piccantissima!)

  8. Dopo la felice esperienza dello scorso anno e quindi dopo un raccolto fecondo e abbondante, quest’anno la coltivazione dei peperoncini prevede diversi momenti di piantagione: in questo modo avrò sempre tanti peperoncini nei diversi stadi di maturazione.
    Li mangerò tutti? Certamente no perchè non sopporto le pietanze eccessivamente piccanti. Li regalerò agli amici con grande soddisfazione: non so se capiranno che ciò che mi soddisfa maggiormente è la coltivazione …

  9. Stefano Bonioli scrive:

    Salve quest’anno ho intrapreso la coltivazione del peperoncino avevo circa 70 piante, e sono rimasto abbastanza soddisfatto della produzione l’unico cruccio che mi è rimasto è lagato allo scarto, che è stato comunque consistente.
    Il peperoncino, sopratutto il cayenna presenta un marciume basale, vorrei gentilmente sapere a cosa è legata questo fenomeno, in certi documenti leggo squilibri idrici, in altri si parla di fungo, in altri di carenza !?!?Riuscite a farmi chiarezza ? Grazie mille in anticipo

    Bonioli stefano

  10. Saara scrive:

    Ciao, anchio vorrei coltivarlo sul mio balcone di casa, infatti ho acquistato dei semi su questo sito http://www.magazzinoverde.it/orto/69-semi-di-peperoncino-cayenna.html. Dite che è una qualità che può essere utilizzato in cucina?
    Grazie

  11. Laura scrive:

    Sì, Saara, si può usare in cucina. Probabilmente dovrebbe essere abbastanza piccante!

  12. sergio scrive:

    ciao io vorrei qualche nome di peperoncino che non sia molto piccante ma una cosa gradevole e dolciastra da mettere a pezzetti sotto olio insomma a me piace mangiarlo non usare solamente l’olio grazie.

  13. gmsoft scrive:

    L’anno scorso ho coltivato (partendo dai semi di un peperoncino calabrese) tre piante che hanno prodotto un centinaio di frutti. :-) )
    Vorrei sapere se è vero che i peperoncini diventano più piccanti se si razionano le annaffiature delle piante quando i frutti stanno maturando.
    Grazie

  14. ciao ho provato a seminare l’habanero come ben saprete è un tipo di peperoncino messicano molto piccante ma dopo 20 giorni niente. penso di aver proceduto bene, li ho tenuti al caldo , li ho bagnati, insomma gli ho dato le cure necessarie ma non è bastato. non contento sono andato a comprare altri semi ora voglio proprio vedere! se avete qualche consiglio da darmi ve ne sarei molto grato grazie a presto.

  15. leonardo scrive:

    il mio peperoncino di cayenna è cresciuto bene ma non so come fare l’ olio piccante mi potete dare qualche consiglio . se lo farete vi ringrazio davvero molto

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.