L’asparago

L’asparago

Periodo di semina

genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic

Periodo di raccolta

genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic

Esposizione alla luce

Annaffiatura

L’asparago, una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Liliacee, viene coltivato su terreni sabbiosi ben drenati con una concimazione a base di fertilizzante. E’ una pianta che cresce sotto terra, lasciando spuntare dal terreno l’unica parte commestibile, chiamata turione, che si sviluppa a fine inverno ed ha una forma allungata con alcune foglioline nella parte apicale.

Varietà

Le varietà di asparago più conosciute sono:

  • l’asparago di Bassano, che ha i turioni di colore bianco-rosato e teneri
  • Il Mary Washington, è un asparago verde dal sapore dolce
  • Asparago selvatico, è ideale per realizzare risotti oppure fritti di ogni genere. Spesso lo si trova vicino le rive dei fossi
  • Asparago Napoletano o Argenteuil, bianco con un sapore amaro

Clima

L’asparago sopporta bene sia il freddo che il caldo.

Parassiti e malattie

Un parassita molto pericoloso per l’asparago è la mosca dell’asparago, che scava delle gallerie causando la morte della pianta. Non è da meno la criocera, un parassita che rosicchia le parti aeree della pianta.
Tra le malattie, invece, la più temibile è la ruggine.

L’asparago e la salute

A differenza degli altri ortaggi, l’asparago è ricco di fibre e fornisce limitate quantità di grassi, zuccheri e proteine. È noto per le sue proprietà diuretiche e depurative, e grazie alle sostanze di cui è composto, è in grado di aumentare la fluidità del sangue.

{lang: 'it'}

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.