Guerrilla Gardening: Ecco GreenAid, il distributore di bombe…di semi e argilla

scritto da admin il 19 settembre 2010 | 1 commento
in Notizie, Notizie verdi

Avete mai sentito parlare di Guerrilla Gardening? Laura è una grande fan di questo movimento ;-)
Se invece non sapete di chi sto parlando, ecco una breve presentazione di questi “signori” (e “signore”) divenuti molto famosi anche in Italia:

I guerrilla gardenener sono degli appassionati del verde che hanno deciso, di rendere più vivibile e meno grigio lo spazio urbano in cui vivono ogni giorno. Armati di pala, terriccio e intraprendenza, questi ragazzi colpiscono con attacchi “verdi” le zone più degradate della città o le aree verdi abbandonate! Ed ecco che, dopo un attacco dei guerriglieri del verde, certe zone dimenticate della città diventano bellissime, “aggredite” da piante, siepi e fiori :-)  Bel modo di guerreggiare, no??
A Los Angeles, per ringraziare il continuo lavoro che i guerriglieri verdi fanno ogni giorno o quasi per le nostre grigie città, è stato creato un particolare distributore automatico chiamato GreenAid. Questo distributore permette alle persone di comprare, con pochi centesimi, le seedbomb, le bombe fatte di argilla, compost e semi. Bastano 25 centesimi per comprarne due , piccole e a forma cilindrica.
L’obiettivo? Aiutare i guerriglieri a rendere le nostre città più colorate! Dopo aver acquistato le seed bomb, basterà scegliere il parcheggio, il parco o il vicolo più grigio e lanciarle lì.

L’idea di costruire questi preziosi distributori è venuta a Daniel Philips e Kim Karlrud, due giovani che stanno a capo della COMMNStudio, uno studio emergente di design che si interessa all’ecologia urbana.

L’aspetto positiva di questo distributore è che può essere installato in qualsiasi punto della nostra città in modo da sensibilizzare e coinvolgere il più possibile ogni cittadino, stimolandolo a partecipare!

Su GoogleMaps è anche possibile consultare la mappa dei distributori di SeedBomb, per ora presenti solo negli USA. Qualcosa si muoverà anche in Italia?

Fonte: Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! C'è 1 commento

  1. Ciao,
    stiamo organizzando DOMENICA 17 OTTOBRE 2010 una raccolta delle olive pubbliche di roma nei parchi, lungo le strade, nelle rotatorie per produrre l’OLIO PU.RO. (Pubblico di Roma)
    stiamo mappando tutti gli ulivi e dei gruppi di raccolta si stanno autorganizzando
    E’ una delle iniziative di cittadinanza dal basso attivate da primaveraromana.wordpress.com
    partecipate, attivate gruppi di raccolta e divulgate!

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.