Contro la crisi aziendale negli Stati Uniti c’è l’orto aziendale!

scritto da Laura il 26 maggio 2010 | nessun commento
in Il mondo dell'orto

Coltivare l'orto in azienda negli Stati Uniti contro la crisi economica
Ultimissimo trend dagli Stati Uniti. Contro la crisi economica è l’orto aziendale! La sede della Toyota a Georgetown, in Kentucky, ha un enorme orto di pomodori e zucchine mentre, presso il quartier generale del grande magazzino Kohl, a Milwaukee, si coltivano bietole, spinaci e insalate. Persino PepsiCo, il colosso alimentare da 60 miliardi di dollari specializzato in cibi spazzatura come Mountain Dew, Cheetos e Rice-A-Roni, ha creato al suo interno un orto aziendale rigorosamente biologico, coltivato dagli impiegati che, alla fine della giornata, tornano a casa con le borse piene di frutta ed ortaggi!

Secondo il New York Times, le aziende americane stanno creando orto aziendali per tirare su il morale agli impiegati che, al posto di viaggi premio e bonus, portano a casa frutta e verdura gratis e di primissima scelta!

Sembra proprio che i ripetuti appelli della first lady Michelle Obama ad avere un’alimentazione più sana e biologica abbiano dato buoni frutti! Anche se, dall’ultimo sondaggio della National Gardening Association, già dal 2009 ben 41 milioni di americani coltivano nel proprio giardino, frutta e verdura.

Non tutti però sembrano essere contenti di raccogliere le verdure durante l’orario di lavoro. Pare infatti che l’ideatrice dell’orto biologico del colosso cosmetico Aveda, Peggy Skinner abbia dovuto spedire ai propri dipendenti email promemoria dove venivano specificati i turni di semina, raccolta e irrigazione.

{lang: 'it'}

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.