Tutto sulla cavolaia

scritto da Laura il 21 ottobre 2012 | 2 commenti
in I consigli

Temutissime negli orti, le cavolaie sono farfalle di colore bianco panna con le punte delle ali nere. Le cavolaie depongono le loro uova gialle sulla parte inferiore delle foglie e i bruchi nascono già dopo 1-2 settimane.

I bruchi della cavolaia maggiore sono di colore verde chiaro a puntini neri, mentre quelli della cavolaia minore sono più piccole e di colore grigio pallido.

Danni:
La cavolaia attacca le foglie delle piante, bucherellandole e divorandole fino alla nervatura centrale.

Prevenzione:
Per tenere il più lontano possibile le cavolaie dal vostro orto, la consociazione dei cavoli con pomodori e sedano può risultare molto utile. Ottimi repellenti sono l’infuso di tanaceto o di assenzio da irrorare direttamente sulle piante.

Cura:
Il rimedio più efficace è rimuovere direttamente le uova o, se sono già nate, le larve. Questa operazione va fatta il prima possibile, perché i bruchi di cavolaia sono voracissimi e riescono a fare grossi danni in pochissimo tempo.
Se la rimozione diretta non è possibile, potete utilizzare il trattamento con Bacilus Thuringensis un preparato di origine batterica consentito in agricoltura biologica. In commercio esistono diversi preparati a base di questo batterio e sono più aggressivi se distribuiti sulle piante con l’aggiunta di zucchero.

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 2 commenti

  1. neros scrive:

    Ciao
    Ho una domanda, sui cavol fiori e sui Broccoli io ho delle farfalline bianche. Cosa mi può consigliare di fare? E contro i bruchi che posso fare?

    grazie
    neros

  2. buogioro mi potresti aiutare o spruzzato il macerato di aglio e di artica di pomodoro di cipolla e peperoncino li o tutti pronti non so la cuantita per ogni litro di macerato cuato aqcua devo mettere percge o provato a spruzzare e mi brucia le foglie se mi potesti aiutare grazie e buona domenica

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.