Macerati ed infusi di erbe: la nostra farmacia verde!

scritto da admin il 15 maggio 2011 | 7 commenti
in I consigli

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato delle piante officinali e del loro utilizzo nella difesa naturale da malattie e parassiti e soprattutto del loro utilizzo per la preparazione di macerati ed infusi vegetali.

Oggi voglio parlarvi proprio di questi preparati che, sfruttando le virtù delle piante officinali, ci aiutano a proteggere il nostro orto!

I macerati vegetali

I macerati vegetali non sono nient’altro che composti liquidi ottenuti dalla fermentazione in acqua, per tempi più o meno lunghi,
da parti di piante. Tra i macerati più utilizzati ci sono quelli a base d’aglio, ortica, erba cipollina, dente di leone, equiseto ma anche peperoncino o pomodoro.
Oltre a difendere gli ortaggi con la loro azione repellente, i macerati sono anche degli ottimi concimi e stimolano la crescita della pianta, rendendola più forte e resistente.

Come preparare i macerati?

  • Usate di un contenitore capiente di legno, terracotta o plastica (mi raccomando che non sia di metallo, perché si possono verificare delle reazioni chimiche tra i macerati e questi materiali). Se avete un giardino, va bene anche un secchio da 10l.
  • Riempite il recipiente di erba essiccata o fresca.
  • Versate dell’acqua fredda o tiepida in modo che le parti vegetali vengano coperte del tutto. Non riempite il contenitore fino all’orlo perché il processo di fermentazione produrrà un bel po’ di schiuma. Se potete, usate acqua piovana oppure acqua lasciata riposare per qualche giorno al sole.
  • Coprite il recipiente con della retina in modo che all’interno non cadano, animaletti, foglie. Fate comunque in modo che il macerato riceva aria a sufficienza.
  • Mescolate il contenuto del recipiente una volta al giorno. Se volete accelerare l’operazione, potete mettere il contenitore al sole
  • Il macerato sarà pronto in 2-3 settimane a seconda della miscela utilizzata e dal tempo. Quando il macerato sarà di colore scuro e non produrrà più schiuma, è segno che è pronto
  • A questo punto, mettete il macerato in un recipiente chiuso con un coperchio e utilizzare quando ne avete bisogno. Se chiuso ermeticamente, il macerato si conserva bene per mesi.

E gli infusi?

La preparazione degli infusi di erbe da utilizzare nell’orto è praticamente a quella dei normali gli infusi medicinali per esseri umani ;-)
Le erbe che vengono utilizzate per questo tipo di infusi sono: aglio, cipolla, assenzio, equiseto, camomilla, dente di leone e altre erbe.

Ecco come preparare un infuso di erbe:

  • Prendete un recipiente e metteteci le erbe che volete utilizzare per l’infuso.
  • Versate sopra dell’acqua bollente
  • Lasciate in infusione per 10-15 minuti
  • Filtrate ed utilizzate l’infuso dopo averlo fatto raffreddare bene

Due consigli in più

  1. Tutti i concimi liquidi sviluppano un odore non molto gradevole. Per diminuirlo, potete aggiungere alla miscela qualche goccia di estratto di fiori di valeriana oppure qualche manciata di polvere di roccia.
  2. Come regola generale per ogni 10 l di acqua occorre 1 kg di parti fresche della pianta fresca, oppure 150 g di parti essiccate.
{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 7 commenti

  1. Rosanna Parma scrive:

    Molto interessante. Esistono anche repellenti per le zanzare da preparare con queste modalità.

  2. Petiza scrive:

    Ho l’orto in una zona infestata da zanzare-elicottero! Chi mi può indicare soluzioni per lavorarci senza sentirmi un puntaspilli per zanzare?? grazie

  3. Laura scrive:

    Ciao Petizia,
    le zanzare sono davvero una piaga. Tempo fa un utente ci aveva segnalato che è il macerato d’aglio funziona come repellente contro le zanzare. Questo è il suo sito: http://www.mosquitoweb.it/ Magari trovi qualche informazione in più!

  4. antonella scrive:

    Non ho capito l’argomento sui macerati. Si usano come concimi su qualunque prodotto dell’orto o come repellente per vari insetti , parassiti ecc…. grazie

  5. Laura scrive:

    Ciao Antonella,
    i macerati hanno principalmente un effetto repellente contro i parassiti. Alcuni, come quello d’ortica ad esempio, hanno anche un certo potere fertilizzante, anche se inferiore ad altri concimi organici come il letame.
    In bocca al lupo con il tuo orto!

  6. Rocco scrive:

    Ciao Patrizia. Anche io ho avuto lo stesso fastidioso problema. Forse ho trovato il modo di poter lavorare in giardino e nell’orto, evitando fastidiosi insetti di ogni tipo, zanzare,moscerini ecc. Prova il mio metodo,non so se è una mia fissazione o funziona veramente. Al momento di andare nell’orto strofina le parti esposte, faccia mani e braccia macerando nelle mani delle foglie di basilico, e questo macero appunto, passalo sulle parti suddette .Con me funziona. Ciao

  7. edina scrive:

    purtroppo ho le piante infestate dagli afidi, non avrò il tempo di aspettare i macerati -quest’anno- ma leggendo le vostre discussioni ho già trovato molte idee.grazie

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.