Lavori nell’orto: maggio

scritto da Laura il 13 maggio 2012 | 5 commenti
in I consigli

Eccoci finalmente a maggio! L’estate è sempre più vicina e gli ortaggi crescono a vista d’occhio! Cosa fare in questo mese?

Occhio alla salute degli ortaggi!

Grazie al sole e alle temperature più elevate, le nostre verdure crescono sempre di più! Purtroppo, però, oltre agli ortaggi, crescono altrettanto velocemente (anzi di più) anche le fastidiose erbe infestanti. Se non avete pacciamato, dovrete sbarazzarvene usando la zappetta o, se non c’è sufficiente spazio tra le file di ortaggi o se le piantine sono troppo piccole e delicate, usando le mani.
L’aceto, in più, è un buon diserbante naturale e può essere utilizzato mescolandolo con acqua e sale in queste proporzioni: 20% aceto, 40% acqua e 40% sale. Potete ottenere buoni risultati versando il composto sulle zone colpite dalle infestanti, ma fatelo solamente se siete sicuri di non toccare gli ortaggi!

Sempre in questo mese, iniziano a farsi vivi diversi parassiti: afidi, cavolaia, dorifora, lumache e limacce. A colpire più frequentemente sono anche oidio e peronospora. Iniziate a prevenire usando i macerati, come quello di ortica che oltre a combattere gli afidi è anche un buon fertilizzante!

Qualche cura in più per i pomodori

C’è un po’ più di lavoro da fare per chi sta coltivando i pomodori (io ne ho appena aggiunto due piante al mio orto in balcone ;-) ). Per prima cosa, è utile rincalzare le piantine (anche di melanzane, peperone, piselli), cioè addossare un po’ di terriccio intorno alla loro base. In questo modo si proteggono le radici e se ne favorisce il radicamento.

Sempre per i pomodori, questo è il mese adatto per la sfemminellatura: dovete asportare tutte le femminelle, i germogli che spuntano nel punto in cui le foglie si uniscono allo stelo. Questi germogli, infatti, fanno concorrenza con il fusto principale, indebolendolo. Quando quindi hanno raggiunto la lunghezza di 5-10 cm vanno eliminati,

Semine, trapianti, raccolta

Se volete seguire il calendario lunare, in questo mese, in luna calante potete seminare all’aperto carote, cavolfiore, cavolo, indivia, bietola, barbabietola, lattuga, radicchio, porro, rapa, ravanello, spinacio, sedano.
In luna crescente, invece, seminate basilico, cardo, melone, fagiolini, cetriolo, fagioli, piselli, pomodoro, zucca, prezzemolo.
Ancora in luna calante, potete trapiantare cipolle, indivia, lattuga, porro, barbabietola, bietola.

E il raccolto? Potete iniziare la raccolta di asparagi, carote, cetrioli, cipolla, rucola, ravanelli, spinaci, prezzemolo, cavolo. In coltura protetta, invece, potete raccogliere zucchine, pomodoro, melanzana, fagiolino, cetriolo, lattuga.

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 5 commenti

  1. ornella scrive:

    Ho provato a diserbare con l’aceto e il sale, sembre che funzioni, mail sale ha difficoltà a sciogliersi.
    Vorrei inoltre avere informazioni come fare il macerato di ortica.

  2. Laura scrive:

    Ciao Ornella,
    ecco le istruzioni per preparare il macerato d’ortica:
    - metti le foglie e i fusti di ortica in un sacchetto di iuta e immergi poi il sacchetto in acqua fredda. Le proporzioni sono di 1kg di ortica fresca o 200 gr di ortica secca per 10 litri d’acqua.
    - lascia macerare per almeno 15 giorni, senza chiudere ermeticamente il recipiente con l’acqua e rimestandolo ogni giorno (attenzione, perché il macerato ha un odore molto forte!)
    - quando il liquido non fa più schiuma, il macerato è pronto. Puoi spruzzarlo sulle radici delle piante o sul terreno, nelle ore più fresche in modo che non evapori subito.

    in bocca al lupo con il tuo orto!

  3. marina scrive:

    GRAZIE LAURA, proverò a farlo anch’io !!!

  4. ornella scrive:

    Grazie Laura, a buon rendere.

  5. Per il diserbo con aceto e sale attenzione non solo a non toccare gli ortaggi ma anche che questi non l’assorbano con le radici: non usare in grandi quantità e ripetutamente (il pH del terreno si modifica).

Lascia il tuo commento!