Dimmi chi sei e ti dirò cosa piantare nel tuo orto (in balcone)

scritto da Laura il 23 maggio 2010 | 3 commenti
in I consigli, Iniziare con l'orto, L'orto in balcone

scegliere gli ortaggi per l'orto in balcone in base alla personalità

Ho sempre pensato che una delle tecniche migliori per riuscire a fare bene qualcosa è riuscire a trasformarla in una cosa che ci piaccia. E uno dei consigli che spesso si danno ai principianti, in qualsiasi materia, è di iniziare con un argomento o un soggetto a piacere.

Dunque, perché non applicare la stessa logica alla coltivazione dell’orto? Dopo aver escluso le piante per voi impraticabili, provate a pensare a quali sono le specie che rispecchiano di più la vostra personalità.

Io ho provato a fare questo gioco ed ho individuato alcune tipologie di orticoltori in erba ;-) Vi riconoscete in una di queste?

Il pratico

Per voi l’orto è soprattutto fonte di cibo. Coltivate ciò che potete mangiare e che vi servirà di più, senza fronzoli o velleità creative.
Per voi sono adatti gli ortaggi tipici della nostra cucina, quelli più semplici da coltivare, possibilmente acquistati sotto forma di piantina, in modo da averli a disposizione per gran parte dell’anno.
Oltre a lattuga, sedano e cetrioli, che non danno grossi problemi, potete cimentarvi anche con i pomodorini. Perfetti anche salvia, rosmarino, basilico, erba cipollina e prezzemolo.

Il pigro

Non siete pigri, siete solo diversamente rapidi. O meglio, avete una diversa concezione di sforzo e di dispendio energetico ;-)
Nessuno vi obbliga a fare i salti mortali per il vostro orto. Fate uno sforzo, alzatevi dalla poltrona e scegliete uno dei davanzali della casa. Poi posizionatevi strategicamente due o tre vasetti ed ecco il vostro orto in miniatura. Lo sapevate che salvia e rosmarino amano un clima secco e hanno bisogno di essere annaffiati pochissimo? ;-)

L’esteta

Amate il bello, amate creare, disporre, decorare. Probabilmente siete anche i migliori arredatori di casa vostra e avete un gusto particolare per i colori. Certo, dei vasi di fiori soddisfarrebbero meglio il vostro senso estetico e quindi, perché non affiancarli agli ortaggi? Potreste creare un orto-giardino nei toni del bianco e del verde, abbinamento sempre di gran classe. Il cavolo, il cavolfiore e i broccoli, ad esempio, danno dei frutti grandi ed esteticamente gradevoli. Usate vasi di terracotta, magari decorati, ed osate con una piantina di calle o di rose bianche!

Il temerario

Non riuscite a stare senza competizione e il rischio è il sale della vostra vita? Anche coltivare un’orto può essere una sfida! Con chi? Ma con voi stessi, ovvio! Provate con gli ortaggi più ingombranti e più esigenti, come la melanzana, molto sensibile agli sbalzi di temperatura. Oppure le fragole, che vogliono un terreno piuttosto acido. Le zucchine, ad esempio, hanno bisogno di frequenti concimazioni.
Ma, da veri temerari, andate alla scoperta dell’ignoto: tuffatevi in un vivaio, spulciate tra i vasi e sperimentate!

Il riflessivo

Voi riflessivi vorreste tanto un bel giardino, uno spazio all’ombra di un albero con una sedia comoda e un libro interessante. Non siete così fortunati e nel vostro balcone non c’è spazio per la sdraio? Pazienza! Mettetevi seduti per terra (magari su una coperta) e circondatevi di tanto tanto verde, il colore rilassante per eccellenza :-) Tra gli ortaggi avete solo l’imbarazzo della scelta! Usate anche le piante aromatiche, come basilico, salvia, rosmarino, per ricreare il vostro personale angolo di meditazione lontano dallo stress quotidiano.
Per concludere in bellezza, provate altre due piante “magiche”: lavanda e camomilla. Il colore blu-violetto della lavanda accenderà le vostre meditazioni…e se non funziona, potrete sempre usarne i fiori per creare quei piccoli sacchetti profumati ;-)

L’allegro

Eccovi qua, loquaci (o logorroici!), scherzosi, amanti della risata, probabilmente canterini (almeno sotto la doccia, confessatelo), il mondo vi diverte. Visto che non sapete resistere al fascino dei colori, mescolateli!! Piantate peperoni gialli, rossi e verdi, peperoncini, pomodorini e infilateci in mezzo vasetti di fiori come viole del pensiero, tulipani, peonie o anche semplicissimi ma fantasiosi fiori di campo. Giocate con le dimensioni, con gli accostamenti, con le forme, giocate con qualsiasi cosa possa farvi divertire e mettervi di buonumore.

Sono sicura che seguendo le vostre naturali inclinazioni e il vostro carattere riuscirete a creare un piccolo orto a vostra immagine e somiglianza ;-)
Chiara ed io abbiamo fatto questo piccolo esperimento: lei rientra nel profilo “il pratico”, io pendo decisamente verso “l’allegro”. E voi? Vi riconoscete in una di queste descrizioni?

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 3 commenti

  1. donatella scrive:

    Ma siete fantastiche!!!!! Domani vado a comprare la mia prima bustina di semi di basilico! Mi avete contagiato. Grazie. Vi terrò al corrente dei miei progressi.

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.