Come scegliere gli ortaggi da coltivare senza ritrovarsi una foresta in balcone

scritto da Laura il 10 maggio 2010 | 8 commenti
in I consigli, Iniziare con l'orto, L'orto in balcone

scegliere gli ortaggi per l'orto in balconeAbbiamo fatto spazio in balcone, ci siamo procurati i vasi, abbiamo comprato tutti gli attrezzi, abbiamo scelto se seminare o piantare, ed ora…è giunto il momento!!!
Avete già afferrato la paletta? Perfetto! Allora prendete…no, un attimo: avete deciso quali ortaggi coltivare nel vostro orto??

Magari, colti dall’entusiasmo, avreste voglia di piantare qualunque cosa. E allora, prima di partire alla carica, fate una lista di tutti gli ortaggi che vi piacciono e preparatevi a fare i conti con la (triste) realtà!

  1. Quanto sono grandi i vostri vasi? Se avete solo dei vasi piccoli o medio-piccoli iniziate a depennare le specie arbustive, come il carciofo, o molto grandi. Le loro radici hanno bisogno di spazio!
  2. Non avete quei vasi rettangolari, abbastanza lunghi? Allora anche gli ortaggi con andamento strisciante, come zucche, zucchine e meloni non crescerebbero bene nel vostro orto.
  3. Avete pensato alla profondità dei vostri vasi? Patate, carote e topinambur si sviluppano sottoterra molto più di quanto non crescano in superficie. Avete spazio per loro?
  4. Valutate il clima della zona in cui vivete. Le temperature possono essere anche molto basse? Via le piante spiccatamente mediterranee come salvia e rosmarino
  5. Non avete molto spazio verticale a disposizione, perché magari avete già dei prensili o degli scaffali? Alcune piante, specie quelle rampicanti come i pomodori, potrebbero diventare piuttosto alte. Siete sicuri di potervele permettere?

Ora che la vostra lista è un po’ più breve, non fatevi prendere dallo sconforto. Gli ortaggi che avete selezionato sono quelli che rispecchiano meglio le vostre esigenze e che probabilmente vi daranno più soddisfazioni.

Il criterio fondamentale che dovrebbe guidare sempre la vostra scelta è il buon senso. Ricordatevi che le piante sono comunque creature viventi e che non devono semplicemente sopravvivere sul vostro balcone, ma crescere sane, forti e in buone condizioni.
Sareste davvero disposti a far vivere un pastore tedesco su un minuscolo terrazzino?? Applicate la stessa logica agli ortaggi e vedrete che non resterete delusi!

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 8 commenti

  1. Cero però che non è mica male avere una bella foresta in balcone ;)

  2. Laura scrive:

    Hi hi…penso che i vicini potrebbero avere qualcosa da ridire ;-)

  3. Simako77 scrive:

    Ciao, ma scusa, quando si parla di vasi piccoli o medio-piccoli, di che dimensioni parliamo? 10 cm di diametro, 20, 30 o piu’? Grazie.

  4. Simako77 scrive:

    Ah, dimenticavo… COMPLIMENTI PER IL SITO! FAVOLOSO veramente e molto utile! Grazie mille!

  5. Laura scrive:

    Grazie per i complimenti Simako77!
    I vasi più piccoli che da utilizzare per gli ortaggi sono quelli di 18-20 cm di diametro, in cui puoi mettere in genere le erbe aromatiche.
    Per piante aromatiche più arbustive, come salvia e rosmarino, sono meglio vasi più grandi di 24-30 cm.
    Per gli ortaggi a foglia o di piccole dimensioni (carote, insalata, ravanello, ecc) sono più comodi i vasi a cassetta, di 50 cm di lunghezza o più.
    Infine, per le piante più grandi, come pomodori, zucchine, melanzane, peperoni, piselli, ecc ecc, i vasi devono avere un diametro (e una profondità) di almeno 40-45 cm.

    In bocca al lupo con il tuo orto!

  6. il contadino di raccuia scrive:

    riguardo all’ orto in balcone funziona a me sono venute molte piante

Lascia il tuo commento!