I 10 ortaggi più facili da coltivare sul proprio balcone

scritto da Laura il 10 gennaio 2011 | 8 commenti
in I consigli

Oggi coltivare un orto in balcone è diventata una tendenza che coinvolge ragazzi, adulti ed anziani. Anche per chi ha un balcone molto piccolo esistono alcune soluzioni (come l’orto in bottiglia, o l’orto capovolto) per trasformare il proprio balcone in uno splendido orto biologico!

E se avete dei dubbi su cosa seminare, ecco qua una lista degli ortaggi più facili da coltivare, che, a differenza degli altri, non richiedono troppe attenzioni!!

Basilico: È una pianta molto coltivata in Europa, in diverse varietà. Le foglie possono raggiungere anche i 60 cm d’altezza, ma si differenziano secondo la varietà della pianta. È possibile seminare il basilico sia in balcone che nell’orto…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il basilico.

Prezzemolo: È una pianta erbacea molto coltivata in Italia. Ha fusti eretti che possono raggiungere i 50 cm. Le foglie e i fusti sono le parti utilizzate sia per il consumo fresco che per la preparazione di salse…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il prezzemolo.

Carota: È un ortaggio di colore arancio e di lunghezza e spessore variabile, molto usata in cucina sia cruda che cotta. Può raggiungere i 100 cm di altezza ed è considerata una pianta da rinnovo…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la carota.

Lattuga: È una di quelle piante che coltivate da così tanto tempo che se ne conoscono numerosissime varietà diverse…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la lattuga.

Rosmarino: È una pianta caratteristica delle regioni mediterranee. Ha foglie dal profumo persistente e viene utilizzata molto in cucina. Può raggiungere i 3 metri di altezza…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il rosmarino.

Aglio: È una pianta erbacea che può essere coltivata in tutta Italia. Predilige i terreni fertili e ben drenati e può essere facilmente riprodotto attraverso i bulbilli, che vengono piantati ad una profondità di circa 7 cm con l’apice rivolto verso l’alto…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare l’aglio.

Cipolla: Originaria dell’Asia occidentale, è una delle piante da orto più coltivate in Italia. Presenta molte varietà che possono assumere forme e colori diversi…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la cipolla.

Ravanello: È una pianta che ama un clima fresco e temperato. Le temperature troppo elevate danno alle radici un sapore piccante. Tre sono le varietà che si coltivano maggiormente in Italia: il ravanello rosso, bianco e il ravanello dalla forma tondeggiante…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il ravanello.

Sedano: È una pianta erbacea biennale molto usata in cucina per preparazione di insalate e minestroni. A seconda della varietà, la pianta cresce dai 30 ai 90 cm…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il sedano.

Salvia: È una pianta che non sopporta climi freddi con autunni piovosi e nebbia frequente. Due sono le varietà che coltiviamo qui in Italia: la salvia officinalis albiflora e purpurescens…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la salvia.

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 8 commenti

  1. per far crescere meglio,gli otaggi es:zucchini,pomodori,melenzane,citrioli,come bisogna fare e come comportarsi…e qualè il metodo migliore di crescita…..grazie…..

  2. fernanda scrive:

    vorrei sapere come coltivare i pomodori nel vaso ,come riconoscere i getti da staccare?

  3. Emiliano scrive:

    Ciao a tutti e a tutte.
    Da qualche mese, coltivo delle piante di pomodoro sul balcone di casa, e ora sono cariche di frutti.
    Purtroppo abito al primo piano, e il balcone affaccia su una strada trafficatissima, tanto che ogni giorno vi si accumula uno spesso strato di pulviscolo nero.
    Il mio dubbio è il seguente: lo smog si limita a depositarsi sulla superficie dei frutti oppure penetra al loro interno attraverso il terreno?
    Nel primo caso, non mi preoccuperei, e risolverei lavandoli molto accuratamente.
    Ma nel secondo caso, non mi arrischierei a mangiarli.
    Qualcuno mi sa dare una risposta assolutamente certa in proposito?
    Grazie in anticipo a chi mi saprà rispondere.

  4. io ho provato a coltivare peperoncini sono stati un successo

  5. altrescoperte scrive:

    ciao Emiliano,
    giusta preoccupazione, credo che il particolato perlopiù rimanga sulla superficie, hai pensato di “impacchettare il tutto in quel tessuto che si usa d’inverno per proteggere le piante, lascia passare abbastanza luce e terrebbe le tue piante pulite

  6. Fra scrive:

    Le fragoline non le aggiungiamo?

  7. Crazyflash scrive:

    Salve sono nuovo io ho una villetta a schiera e ho due scoperto uno con un piccolo giardino sul davanti e un altro dietro con mattonelle con il sole di pomeriggio vorrei farmi un orto pero davanti essendo insieme ad altre villette a schiera non posso.
    Quindi mi’ rimane dietro vorrei qualche consiglio per potermi piantare zucchine pomodori melanzane cone posso fare ??

  8. Anche la menta può essere coltivata in un vaso sul balcone ed è molto profumata.

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.