Gli insetti defogliatori

scritto da admin il 20 gennaio 2013 | nessun commento
in I consigli

Oggi parliamo degli insetti defogliatori, ovvero degli insetti che si nutrono delle foglie dei nostri ortaggi causando malattie e a volte la morte stessa della piante.
A questo gruppo appartengono tutti gli stadi giovanile delle farfalle e dei coleotteri.
Le larve delle farfalle presentano delle colazioni diverse che dipendono dalla specie: gialle, verdi, marroni, rossicce; possono essere di piccole o grandi dimensioni e quando raggiungono la maturità costruiscono un bozzolo da cui poi usciranno con l’aspetto adulto.
La cavolaia agisce di giorno dalla primavera all’autunno, divorando tutte le foglie, nervature comprese, delle diverse specie di cavolo. La larva è gialla con striature nere e verdi.
Hanno invece abitudini notturne le nottue (o lepidotteri) , alcune caratterizzate da larve di colore verde brillante che si nutrono di foglie di cavolo, lasciando solamente la nervatura principale, il picciolo e una scia di escrementi nerastri-verde a testimonianza del loro passaggio. Possono causare erosioni anche alle radici e al colletto, ai fusti e spesso anche ai frutti.
Le larve dei coleotteri presentano la caratteristica forma a C, un corpo voluminoso e vivono nel terreno. Una delle più dannose è quella dell’oziorrinco, che si nutrono delle radici e del colletto di tutti i vegetali che incontrano. L’adulto dell’oziorrinco è un insetto senza ali che si nutre delle foglie lasciando delle erosioni a forma di mezzaluna.
Durante la primavera e l’estate, l’orto è facilmente visitato dalla dorifora della patata che, nonostante il nome, attacca anche melanzane peperoni e pomodori. La larva, di colore rossiccio, nasce da uova di colore giallo deposte sulla parte inferiore delle foglie della patata.
La cavolaia colpisce principalmente le foglie dei cavoli e di altre crocifere; le nottue invece attaccano diverse specie di ortaggi, sia da foglia come il cavolo, sia da frutto, sia con fusti erbacei come il carciofo.
L’oziorrinco è un vero flagello per qualsiasi ortaggio, mentre la dorifora è un parassita specifico delle solanacee.

{lang: 'it'}

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.