L’esperto risponde: perché i pomodori muoiono subito e i peperoni si afflosciano?

scritto da Laura il 25 luglio 2010 | 2 commenti
in I consigli, L'esperto risponde

La domanda che abbiamo fatto questa settimana a Nicola è quella di Gino, che ci scrive:

Buongiorno,
cortesemente vi chiedo un consiglio.
Ho un problema mai riscontrato con pomodoro e peperone piantati nell’orto.

Le mie piante di pomodoro (cuore di bue) stanno facendo tutte la stessa fine,
la pianta cresce bene, una volta adulta inizia ad ingiallire partendo dal basso verso l’alto.
Nell’arco di 20/30 giorni dall’inizio ingiallimento, (nel frattempo maturano i primi pomodori), la pianta muore definitivamente. Quale potrebbe essere il problema?

Invece per i peperoni (corno di toro) riscontro questo tipo di problema.
Anche qui la pianta cresce bene, appena comincia a fare i frutti le foglie si afflosciano e nel giro di pochi giorni muore. Che tipo di problema ha?
grazie mille,
saluti,
gino pagliarin



Ecco la risposta che il nostro esperto Nicola, ci ha dato:

Caro Gino,

l‘ingiallimento dei tuoi pomodori potrebbe essere causato dalla presenza del ragnetto rosso, un piccolo acaro molto dannoso soprattutto nelle serre. I ragnetti rossi si nutrono e vivono sulla parte inferiore delle foglie che diventano macchiate e a volte anche gialle. Quando l’attacco diventa massiccio, controllando la pagina inferiore delle foglie, si vedono le sottili ragnatele prodotte dall’insetto. .
Per risolvere il problema definitivamente e in maniera naturale, posso consigliarti queste piccole operazioni:

  • annaffia bene la pianta in modo da creare un clima diverso per il ragnetto rosso che ama quelli caldi e secchi
  • utilizza il macerato d’aglio (trovi tutte le spiegazioni nell’articolo che le ragazze hanno scritto su come combattere i parassiti
  • periodicamente, come prevenzione, ti consiglio di pulire le foglie con una spugnetta bagnata.

L’ingiallimento del pomodoro può anche dipendere da un’alterazione fisiologica. I frutti che vengono colpiti presentano delle macchie gialle e il frutto in quella zona si indurisce e non matura. Questo può essere causato da una eccessiva esposizione al sole oppure da una mancanza di potassio.

Per quanto riguarda le piante di peperone, l’afflosciamento delle foglie può dipendere da:

  • concimazione sbagliata
  • formiche rosse sul fondo della pianta
  • un attacco di oidio, comunemente chiamato “mal bianco

Se il problema fosse la concimazione non corretta, le tue piante nel giro di pochi giorni si seccheranno e moriranno. Prova ad estrarre la pianta, lavare la radice con acqua fresca e rimetterle in terriccio.

Per quanto riguarda le formiche rosse, verificane la presenza facendo un lavaggio del peperone. Se hai le formiche rosse, puoi utilizzare come rimedio naturale il borotalco…a quanto pare lo odiano!

L’attacco di oidio si manifesta invece con una polvere biancastra sulle foglie che vengono soffocate e ingialliscono. In seguito si afflosciano e la pianta muore.
Il rimedio a più basso impatto ambientale contro il mal bianco è lo zolfo. Ma ce n’è uno ancor più naturale: l’acqua. Il fungo del mal bianco prospera con l’umidità atmosferica, ma odia l’acqua…allo stato liquido, quindi è molto utile bagnare le foglie con il getto d’acqua.

Spero di esserti stato d’aiuto.

Hai anche tu una domanda per Nicola? Inviacela e pubblicheremo la risposta al più presto!

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 2 commenti

  1. MARCELLO scrive:

    HO UN TERRENO AGRICOLO A L’AQUILA SONO INESPERTO, VOLEVO SAPERE QUALE ALBERI DA FRUTTO POSSO PIANTARE,QUI’ IL CLIMA E’ MOLTO FREDDO

  2. Laura scrive:

    Grazie per la domanda Marcello. Ti risponderemo al più presto!

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.