L’esperto risponde: cosa coltivare sul balcone, dove comprare i semi e quale impianto di irrigazione comprare?

scritto da Laura il 16 luglio 2010 | nessun commento
in I consigli, L'esperto risponde

Questa volta a scriverci è stato  Andrea Montanari, nuovo frequentatore del nostro sito. Andrea vuole cimentarsi nella coltivazione dell’orto in balcone ed ecco quello che ci ha chiesto:

Vivo a Torino, ho un balcone lungo 12 metri sul lato est (da sud a nord) e 6 metri sul lato nord, profondo circa 2,50 metri, è un attico molto esposto al vento … secondo voi che cosa in una situazione cosi NON posso coltivare? Ultimissima: secondo voi esiste un impianto di irrigazione automatica che con un sensore capisce se è il momento di innaffiare, quanto innaffiare ecc? Infine; da chi andare per comprare semi di verdura e frutta VERA non quella roba ormai insapore che si compra al mercato? Grazie mille per l’attenzione.

Ecco la risposta che il nostro esperto Nicola, ci ha dato:

Caro Andrea,

sul tuo balcone, in teoria, puoi coltivare (quasi) tutto quello che vuoi:  dal basilico alle patate, dalle carote al prezzemolo. Ovviamente, essendo esposto al vento, ti consiglio di privilegiare le piante più “rustiche” e quindi più resistenti, come il rosmarino e le piante aromatiche in generale. Vanno bene anche le piante che hanno uno sviluppo sotterraneo (come carote e patate) o quelle con andamento strisciante che crescono praticamente al livello del terreno (come le zucchine).

Considera invece che alcuni ortaggi come cetrioli, fagiolini, piselli e pomodori sono ad andamento rampicante, quindi tendono a crescere anche molto in altezza, sono più facilmente “vittime” del vento ed hanno comunque bisogno di sostegni. Se decidi di coltivarle accertati che i sostegni siano particolarmente robusti e in generale, metti le piante più fragili nei punti più riparati del tuo balcone. Oppure, visto che hai abbastanza spazio, utilizza dei mobiletti per creare dei rifugi e tenere così al sicuro il tuo orticello!

Come esposizione al sole, la zona con esposizione a nord non è delle migliori, mentre quella ad est è invece migliore. Ti consiglio di concentrare in questa zona gli ortaggi che hanno bisogno di molta luce. Inoltre, visto che vivi a Torino, cerca di evitare le piante spiccatamente mediterranee, come salvia e peperoncino che hanno bisogno di climi caldi.

Chiara e Laura hanno scritto un utile articolo su come organizzare l’orto in balcone. Puoi dargli un’occhiata!

Per quanto riguarda l’impianto d’irrigazione, esistono in commercio diversi impianti d’irrigazione interrata che permettono di bagnare l’orto in maniera totalmente automatica, senza sprechi. L’impianto è controllato da una centralina che gestisce automaticamente l’apertura e la chiusura delle elettrovalvole negli orari programmati determinando in quale momento e per quanto tempo entrare in funzione, in modo da somministrare la giusta quantità d’acqua nelle ore più adatte.

Infine, puoi comprare i semi delle verdure nei vivai che hanno anche uno spazio dedicato agli ortaggi, nei negozi di articoli da giardinaggio o anche presso alcuni fiorai.

Spero di esserti stato d’aiuto.
In bocca al lupo!

sul tuo balcone puoi coltivare tutto quello che vuoi: dal basilico alle patate, dal peperoncino al prezzemolo. Ovviamente essendo esposto al vento, le piante più deboli devi proteggerle. Ti starai chiedendo come giusto!? Bè ci saranno sicuramente dei punti sul tuo balcone più riparati di altri, bè lì andranno le piante più fragili. Oppure visto che hai abbastanza spazio, utilizza dei mobiletti dove creare dei rifugi e tenere così al sicuro il tuo orticello!
( le ragazze hanno scritto un articolo molto interessante su come organizzare l’orto in balcone, dagli un’occhiata! http://www.coltivareorto.it/consigli-orto/iniziare-con-lorto/come-organizzare-il-tuo-orto-in-balcone.html)
Per quanto riguarda l’impianto d’irrigazione, esistono in commercio diversi impianti d’irrigazione interrata che permettono di bagnare l’orto in maniera totalmente automatica, senza sprechi. L’impianto è gestito da una centralina che gestisce automaticamente l’apertura e la chiusura delle elettrovalvole negli orari programmati determinando in quale momento deve entrare in funzione una elettrovalvola e per quanto tempo in modo da somministrare la giusta quantità d’acqua nelle ore più adatte.
Infine mi chiedi dive poter comprare i semi delle verdure. Per i semi ci sono i vivai che hanno anche uno spazio dedicato agli ortaggi, i fiorai, ci sono ditte che hanno dei negozi dove vengono i propri semi, piantine, ecc.
Spero di esserti stato d’aiuto.

Hai anche tu una domanda per Nicola? Inviacela e pubblicheremo la risposta al più presto!

{lang: 'it'}

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.