L’esperto risponde: come iniziare a fare l’orto

scritto da Laura il 28 febbraio 2011 | nessun commento
in L'esperto risponde

La domanda della settimana è stata quella di Piero che ci ha scritto:

Ciao a Tutti,mi sono appena iscritta al vs. sito quindi non so se la domanda che porga è già stata formulata.
A casa mia nessuno vuole fare un orto ed io vorrei “provare” a piantare almeno qualche pianta di pomodoro. E’ proprio cosi’ difficile? E laborioso? Tenete conto che lavoro tutto il giorno e quindi ho solo la sera e il fine settimana libero, comepotrei fare per cominciare senza far ridere nessuno in famiglia?
Grazie mille, buon lavoro
Piera
P.S. abito a pordenone, la mia casa è in pianura e ho il terreno a nord.

Ed ecco la risposta che il nostro esperto Nicola ci ha dato:

Cara Piera,
inizio subito dicendoti che il tuo terreno non è il più adatto per la coltivazione dei pomodori. Questo ortaggio, infatti, ha bisogno di molta luce e di un clima caldo, mentre il tuo pezzo di terra si trova a Pordenone (con un clima sicuramente fresco) ed ha un esposizione a nord (che è la meno luminosa). In più il pomodoro ha bisogno di molte cure, tra trapianti, irrigazioni, sostegni, concimazioni e sarchiature.
Con questo non voglio assolutamente scoraggiarti! Puoi provare tranquillamente a coltivare i pomodori, magari iniziando con poche piante e seminandole, tra circa un mese, in coltura protetta e poi trapiantandole all’aperto dopo 40-60 giorni. Puoi anche comprare direttamente le piantine e metterle a dimora a primavera inoltrata.

Il consiglio che posso darti, però, soprattutto se vuoi ottenere risultati migliori e non essere derisa in famiglia ;-) , è quello di iniziare con piante con meno esigenze, più rustiche e più adatte al tuo clima. Puoi provare ad esempio con le erbe aromatiche, molto utilizzabili in cucina e molto facili da coltivare. Tra queste, puoi scegliere tranquillamente prezzemolo, erba cipollina, menta e anche il rosmarino che, sebbene ami i climi caldi, resiste anche al freddo se messo in una posizione riparata.

Altri ortaggi che danno molta soddisfazione perché crescono velocemente e amano i climi temperati o freschi sono le lattughe, i ravanelli e gli spinaci. Puoi anche provare la cicoria e le cipolle! Per queste verdure, lo sforzo maggiore sarà nell’annaffiatura, ma il tempo che hai a disposizione è sufficiente e presto imparerai a riconoscere quando le piante non hanno bisogno d’acqua. Ti consiglio questo articolo per approfondire l’argomento :) . Un altro impegno importante è la preparazione del terreno (che puoi iniziare a fare già da ora se il terreno non è gelato) che, per fortuna, devi fare solo una volta l’anno! Se hai dei dubbi, puoi leggere questa pagina sulla vangatura.

Come vedi, Piera, hai molte possibilità. Sicuramente fare l’orto non è semplicissimo ma neanche proibitivo. L’importate è calibrare il tutto sulle tue possibilità in termini di tempo, clima e interesse. Magari per quest’anno inizia con una parte del terreno che hai a disposizione e vedrai che riscuoterai successo anche tra gli scettici della tua famiglia!

Se ti va, tienimi aggiornato sui tuoi progressi…in bocca al lupo con il tuo orto!

Hai anche tu una domanda per Nicola? Inviacela e pubblicheremo la risposta al più presto!
{lang: 'it'}

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.