L’esperto risponde: come ottenere le sementi dell’orto?

scritto da Laura il 11 luglio 2010 | 1 commento
in I consigli, L'esperto risponde

Gabriella, che ci segue da poco, ha dei dubbi su come ottenere le sementi dal suo stesso orto. Questa è la domanda che ci ha fatto:

come riprodurre dalle sementi dell’orto? vorrei utilizzare le sementi dalle piante del mio orto. e volevo sapere come fare in generale. In particolare ho qui le piante di rapanelli che ho lasciato andare in semenza. ora ci sono i baccelli con i semi. Come si utilizzano? si devono aprire e far seccare il contenuto? sono subito utilizzabili ? grazie mille

Ecco la risposta che il nostro esperto Nicola , ci ha dato:

Cara Gabriella,
produrre le sementi “in casa” non è facilissimo, ma sicuramente ti darà molte soddisfazioni.

Ogni famiglia di ortaggi ha il suo metodo particolare di riproduzione e, se hai diverse varietà della stessa pianta, devi mantenerle ad una distanza “di sicurezza” e proteggerle con delle reti per evitare che i semi vengano impollinati in maniera incrociata.

In generale, per ottenere le sementi dall’orto devi semplicemente aspettare che l’ortaggio sia molto maturo. In questo modo tenderà a disfarsi ed i semi cadranno da sé. Alcuni semi, come quelli di pomodoro, hanno bisogno di essere fatti fermentare. Per la maggior parte delle specie, comunque, basta mettere i semi ad essiccare in un contenitore basso e largo, come un piatto e un vassoio. Una volta essiccati, i semi vanno conservati in barattoli di vetro ben chiusi, in un luogo buio e asciutto. Li puoi quindi utilizzare fin dal periodo di semina successivo!

Per quanto riguarda i ravanelli devi raccogliere i baccelli con i semi maturi e sbucciarli. Per far completare lo sviluppo del seme ti consiglio comunque di aspettare  che il baccello si apra da solo…come tutte le cose in natura, anche qui c’è il momento giusto. Quando decide di aprirsi, si apre in un istante :D . Purtroppo ti tocca ispezionare tutti i semi ed eliminare quelli danneggiati.

Quando è momento di semina, mettili in un vaso alla profondità di 1 cm, bagna leggermente la terra ed assicurati che ci sia un buon drenaggio, cioè che l’acqua non ristagni.

In bocca al lupo!

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! C'è 1 commento

  1. Bruno scrive:

    Ho delle piante di mirtilli siberiani .Questa primavera mi ha fatto un’ottima fioritura ma poi ho mangiato solo 4 frutti e brutti.Le piante sono di 2 tipi siberiani perchè cosi consigliatomi.Ora piu’ nessuno mi ha dato spiegazione logica ,le piante hanno 2 anni .Ti ringrazio Nicola se mi puoi aiutare ciao

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.