L’esperto risponde: come coltivare e seminare i porri e i finocchi?

scritto da Laura il 7 luglio 2010 | 2 commenti
in I consigli, L'esperto risponde

Questa volta ci scrive Paola, nuova frequentatrice del nostro sito che sta sperimentando come noi la coltivazione in balcone. Ecco cosa ci ha chiesto:

Ciao ragazze,
complimenti davvero per il sito, miniera di informazioni utili per chi, come me, è alla sua prima esperienza con l’orto in vaso ;)
Inoltre ho apprezzato moooolto la veste grafica, si vede che siete due esperte!!!
La mia domanda riguarda i porri: ho acquistato le piantine, ma mi chiedo quale sia la profondità  ottimale del vaso… Quanto cresceranno??? Inoltre è meglio che stiano in pieno sole o semi-sole?
Ora poi vorrei seminare ortaggi da poter cogliere al rientro dalle vacanze ed in autunno, come variegata di Castelfranco e finocchi, ma quanti semi devo seminare, calcolando che poi vorrei mettere a dimora non più di 6/8 piantine per tipo (non vorrei dover gettare le giovani piantine per mancanza di spazio.. mi affeziono anche ai germogli!!!)
Grazie di cuore!!!
Paola

Ecco la risposta che il nostro esperto Nicola , ci ha dato:

Cara Paola,
per la semina del porro: occorrono 3-5 g di seme/mq di semenzaio posto a 0,5 cm di profondità. L’altezza della pianta, che dipende ovviamente dalla varietà di porro, va dai 40 agli 80 cm. Le radici del porro, invece, possono raggiungere anche i 50 cm di profondità.

Riguardo il clima, il porro si adatta bene a climi diversi, ma i maggiori risultati si ottengono nelle zone a clima temperato o temperato-caldo. Cresce bene in posizioni soleggiata ed è una pianta molto resistente al freddo.

Per quanto riguarda invece la semina del finocchio in semenzaio, si può effettuare da dicembre a marzo, o da giugno a settembre, ponendo 2-3 semi per vasetto. I semenzali vanno trapiantati 30-40 giorni dopo la semina  quando raggiungono i 10-15 cm di altezza. Le piantine vanno disposti a 20 cm di distanza, sulla fila, e a 60-70 cm tra le file.

In generale, è difficile sapere qual’è la quantità precisa di semi, perché non si può prevedere con esattezza quanti diventeranno piantine.
Prova a trapiantare in altri vasi le piantine in più e regalarle ad amici o vicini!

Spero di averti dato tutte le informazioni necessarie che mi hai chiesto.
In bocca a lupo!

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 2 commenti

  1. Paola scrive:

    Grazie di cuore a Nicola e alle curatrici del sito!

    Metterò in pratica tutti i vostri consigli, e vi farò sapere quali risultati otterrò :)

    Intanto ho già fatto il pesto con il mio basilico, i pomodori ciliegino si stanno colorando e le zucchine hanno fatto spuntare i primi fiori e frutti (crescono letteralmente a vista d’occhio!)

    Consiglio a chiunque di sperimentare l’orto in vaso, perchè oltre a dare molti e buonissimi frutti, è anche un toccasana per il morale, curare le piantine dà soddisfazione, e poi sono molto belle! Mio marito le preferisca ai gerani ;)

    A presto!
    Paola

  2. Laura scrive:

    Grazie a te, Paola :-)
    Torna a trovarci e tienici aggiornati sui progressi del tuo orto!

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.