Composti organici: cosa usare e cosa no

scritto da Laura il 17 aprile 2011 | 3 commenti
in I consigli

La concimazione organica è un concentrato molto potente di cui la terra ha bisogno: residui vegetali, animali e di altra natura sono fonte di nutrimento dei microrganismi che vivono nel terreno e che attivano processi che lo rigenerano.
Per capire meglio la funzione dei composti organici, si può paragonare la concimazione con composti organici ad un pasto completo. Tutti gli altri metodi sono solo spuntini o una semplice colazione che non ci permettono di saziarci al completo.

Quali sono allora i materiali e le sostanze più adatti per ottenere un buon compost e concimare al meglio il proprio terreno?
A differenza delle grandi aziende che utilizzano composti prevalentemente di origine animale, noi piccoli hobby farmer non abbiamo a disposizione le stesse risorse, quindi dobbiamo fare di necessità virtù.
Dalla nostra abbiamo, per fortuna, moltissime sostanze di scarto da poter utilizzare per la preparazione di compost organici. Ecco qua una lista dei materiali che possono essere utilizzati e di quelli da evitare:

Materiali adatti:

  • Scarti di frutta
  • Fiori recisi
  • Verdura e vegetali da cucina
  • Pane raffermo
  • Filtri di tè
  • Foglie
  • Segature
  • Piante con radici e terra
  • Fazzoletti di carta
  • Carta da cucina
  • Carta e cartone
  • Fondi di caffè
  • Gusci d’uovo
  • Pezzi di legno

Materiali che potete utilizzati ma che hanno delle controindicazioni:

  • Bucce di agrumi non trattati
  • -Cenere del camino o della stufa (possono compattare troppo la terra)
  • Avanzi di carne, pesce, formaggi, salumi (vanno subito coperti perchè possono attirare gli animali)
  • Foglie di magnolia (hanno però una decomposizione lenta)

Materiali da evitare:

  • Vetri
  • Filtri di aspirapolvere
  • Riviste
  • Stampe a colori
  • Cartone plastificato
  • Batterie
  • Metalli
  • Olii esausti
  • Tessuti sintetici
  • Piante malate o infestate
  • Legname trattato con prodotti chimici
{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 3 commenti

  1. Domenico scrive:

    Grazie per la tua spiegazione, magari prosegui illustrando come preparare il compost.

  2. Laura scrive:

    Certo! Lo faremo al più presto, Domenico.
    Grazie per il suggerimento!

  3. Giancarlo scrive:

    Più che un commento la mia è una domanda? Qualcuno mi può dire se il letame di coniglio si può utilizzare nel mio orto ad uso famigliare.
    Saluti
    Giancarlo

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.