Come mettere a dimora i pomodori passo dopo passo

scritto da Laura il 15 maggio 2011 | 1 commento
in I consigli

Dall’ultimo weekend passato a casa dei miei sono tornata con un piccolo regalo di mia mamma: due piantine di pomodori pronte per essere messe a dimora! Visti i recenti successi dei trapianti di basilico, salvia e rosmarino, ho deciso di cimentarmi subito nell’impresa.
Il procedimento per mettere a dimora i pomodori è, ovviamente, uguale a quello degli altri ortaggi e valgono le stesse indicazioni. I pomodori, in più, hanno bisogno di un bastoncino di sostegno a cui vanno legati i fusti.

Se anche voi aggiungere i pomodori al vostro orto in balcone, scegliete le varietà più piccole e, se potete, a crescita determinata. Alcune varietà, che si sviluppano a cespuglio, non hanno bisogno neanche dei sostegni.

Attrezzi e occorrente

Avrete bisogno di:

  1. un vaso grande, di almeno 40-45 cm di diametro, per ogni piantina
  2. del terriccio e, se volete, dell’argilla espansa
  3. le piantine di pomodoro
  4. un bastoncino di sostegno per ogni piantina
  5. del filo plastificato, utilizzato comunemente nel giardinanggio
  6. una paletta

Via al trapianto!

Quando le piantine hanno raggiunto l’altezza di almeno di 15-20 cm e fuori è abbastanza caldo (non prima della fine di aprile), è il momento di metterle a dimora, direttamente nel vostro orto o in vaso, se avete l’orto in balcone.

Preparate il vaso ricoprendo il fondo con uno strato di argilla espansa che facilita il drenaggio del terreno. Se non avete a disposizione l’argilla espansa, potete sostituirla con della comune ghiaia.
Riempite poi il vaso di terriccio, premendolo un po’ con le mani ma in modo da lasciarlo comunque soffice. Se ci sono dei blocchi di terreno, sminuzzateli! Non riempite il vaso fino all’orlo ma lasciate un paio di centimetri tra il livello del terreno e il bordo del vaso.
Scavate nel terriccio del vaso, in modo da creare una piccola buca profonda quanto il vasetto in cui si trova la vostra piantina di pomodoro.
Estraete poi la piantina dal suo vaso, facendo molta attenzione a non rompere il pane di terreno intorno alle radici. In pratica dovete riuscire ad estrarre anche tutta la terra del vasetto in cui si trova la piantina, cercando di non rompere le radici e di non strapazzarle troppo. Se il terreno è secco e rischia di sbriciolarsi, bagnatelo un po’ e poi fate pressione sui bordi del vasetto in modo da spingere fuori il contenuto. Fortunatamente, questi vasetti sono di solito di plastica, quindi, se necessario, rompeteli pure con un paio di forbici.

Sempre con grande delicatezza, mettete la piantina nella buca e riempite gli spazi vuoti con altro terriccio, compattandolo leggermente. È importante fare attenzione, soprattutto a non urtare con la paletta le radici…usate le mani piuttosto, sono più delicate e efficienti!Una volta livellato bene il terriccio intorno alla piantina di pomodoro, annaffiate leggermente, meglio se con uno spruzzino.

È arrivato il momento di mettere un sostegno ad ogni piantina. Il pomodoro, infatti, cresce molto in altezza e non ha un fusto sufficientemente robusto per rimanere eretto senza appoggio e per sopportare il peso dei frutti. Infilate i bastoncini di sostegno (si trovano facilmente in commercio nei negozi di giardinaggio) vicino al fusto di ogni pianta, fermandoli bene comprimendo il terreno. Legate poi con il filo plastificato il fusto al sostegno, senza stringere troppo in modo da non impedire al fusto di ingrossarsi.
{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! C'è 1 commento

  1. chiedo un vostro consiglio ho dei pomodori bellissimiperò da qualche giorno ne trovo alcuni con delle macchie marroni e marciscono
    premetto che iuo li coltivo nel.-orto anche la pianta sembra un pò
    sofferente con delle foglie secche non ci sono parassiti
    cosa può essere?
    grazie

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.