Come costruire una compostiera fai-da-te

scritto da Laura il 26 febbraio 2012 | 6 commenti
in I consigli

Ebbene sì, è arrivato anche per noi il momento di procurarci una compostiera!
Qua a Roma, in alcune zone, tra cui quelle in cui abitiamo Chiara ed io, si fa la raccolta differenziata dell’umido. E fin qui, tutto bene.
Il problema (e anche la critica più feroce che viene fatta a questa sperimentazione dell’Ama) è che si possono consegnare i rifiuti agli addetti solo in certi orari ed specifici punti di raccolta disposti nel quartiere. Il risultato è che io riesco a buttare la spazzatura solo di sabato, quando non vado a lavoro.
Un po’ scocciata da questa cosa, ho pensato a utilizzare gli scarti alimentari che produco per fare un po’ di compost e, dopo aver appurato che le compostiere in commercio sono tutte troppo grandi per le mie esigenze, ho deciso che la compostiera potevo provare a farmela da sola!

Per realizzare le compostiera ho seguito l’ottimo tutorial di kia, facendo qualche piccola modifica.
In poche parole il procedimento consiste nel prendere un bidone di plastica dotato di coperchio e forarne le pareti e il fondo con un trapano. Il bidone va poi rivestito internamente con una zanzariera in tessuto e poi con uno strato di retina di plastica (di quelle per tenere lontani gli uccelli, per intenderci). Entrambi gli strati vanno fissati usando del fil di ferro da passare nei fori del bidone.
Non essendo riuscita a trovare la zanzariera in tessuto, ho usato, al suo posto del tessuto non tessuto che è traspirante quindi dovrebbe servire allo scopo. Speriamo bene!
Mio fratello invece, che si era già costruito la sua bella compostiera, ha utilizzato un sacco di iuta.

Il bidone così rivestito va posizionato in un luogo un po’ riparato, utilizzando un sottovaso per raccogliere il percolato che potrebbe fuoriuscire dai fori. Se volete, procuratevi dei lombrichi da liberare nel vostro bidone. A detta di molti i lombrichi sono indispensabili per creare il compost. In realtà, c’è anche chi non li usa (è il caso di mio fratello) e ha ottenuto ugualmente ottimi risultati. Di sicuro i lombrichi accelereranno di molto il processo di trasformazione dei rifiuti in compost!
A questo punto iniziate a gettare i vostri scarti nella compostiera, mescolate con un po’ di terriccio e mettete il coperchio. Dopo circa 3-4 mesi il compost è pronto!

Un elemento importante nel compostaggio è l’equilibrio tra scarti secchi (fogli di giornale, carta, tovaglioli di carta, paglia, foglie secche) e scarti umidi (bucce, resti vegetali). È sconsigliabile buttare nella compostiera residui di origine animale perché attirano molti insetti. Ah, ogni tanto poi, rimescolate il contenuto della vostro compostiera.

Buon compostaggio a tutti!

{lang: 'it'}

Commenta l'articolo! Ci sono 6 commenti

  1. laura scrive:

    ciao, brava, ma perche’ hai messo la zanzariera? faccio il compost da tanti anni in molti modi (incluso in casa, con i lombrichi) e con diversi contenitori. caso mai ho avuto bisogno di una rete robusta per rivestire le grosse compostiere di legno all’aperto (che hanno fessure grandi per l’areazoine) , in modo da impedire ai roditori di invadere la compostiera… ma la zanzariera e’ troppo fragile per questo scopo… o e’ per non far fuggire i lombrichi? ma i lombrichi felici non fuggono dai buchi, stanno benone dentro… hum… ma forse mi sfugge qualcosa? dimmi, dimmi! ciao e grazie.

  2. ciao, anche io mi sono realizzato la mia compostiera.
    è stato facile e soprattutto divertente.
    http://casapassiva.wordpress.com/2011/07/14/compostaggio/
    devo dire che a distanza di un anno funziona molto bene e produce dell’ottimo terriccio. Alberto

  3. Johnny scrive:

    Ciao!
    Anche io ho realizzato una compostiera simile con un bidone bello forellato (solo un po’ più grande), ho iniziato a compostare a novembre quindi dovrò aspettare ancora un po’ per i risultati.

  4. Oscar scrive:

    Ehilà!
    Oggi mi sono recato presso l’ufficio ECOLOGIA ed ho aderito al piano proposto dall’ente per il compostaggio.
    Provate a chiedere nel vostro comune di residenza ove, previa domanda od iscrizione, vi istruiranno sull’uso della compostiera e ve ne daranno 1 GRATIS!
    Anzi potrete beneficiare di una riduzione sulla tassa dello smaltimento rifiuti.
    PROVARE NON COSTA NULLA, anzi fa risparmiare.

  5. enrico scrive:

    ho etto da piu’ parti per il compostaggio. io sono in condominio ed ho un balcone dove vorrei fare il compost. ovviamente escludendo i rifiuti di origine animale (vorrei mettere solo foglie e scarti di verdure) . ho letto che richiamano molti insetti : è vero?
    grazie

  6. io ho iniziato senza vermi.. ora sono passato alla lombricoltura! un paio di casse impilabili, una buona dose di vermi in partenza (acquistabili o ..da cercare nel terreno), e un angolo magari all’esterno.. nella cassa sopra si accumulano gli scarti, una volta alla settimana si “gira” e si riversano in quella sotto dove stanno i lombrichi.. loro fanno il resto, e il risultato è un humus con dosaggi “super” di sostanze utili alla crescita delle piante! googlare e provare x credere ;-)

Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.